Gli italiani e le automobili
 

Benzina > Diesel

Andrea R. 30 Set 2017 11:16
"
Per il diesel si avvicina un funerale. Ed è in gran parte di Stato. Partiamo
dal dato numerico: ieri l’Acea, l’associazione europea dei costruttori di
automobili, evidenzia che, per la prima volta dal 2009, nella Ue a 15 (Austria,
Belgio, Danimarca, Finlandia, Francia, Germania, Grecia, Irlanda, Italia,
Lussemburgo, Paesi Bassi, Portogallo, Spagna, Svezia, Regno Unito) le vendite di
auto a benzina hanno “sorpassato” quelle diesel.

La quota di mercato delle autovetture alimentate a gasolio, nel primo semestre
dell’anno è scesa al 46,3% dal 50,2 della prima metà del 2016: si tratta di
oltre 150mila auto diesel (152.323 per la precisone) in meno, che portano il
totale a 3,49 milioni contro i 3,64 dello scorso anno. Nello stesso periodo le
vetture a benzina segnano un rialzo di quasi 330mila unità e vanno verso quota
3.65 milioni.

Sulla dinamica pesano vari fattori: dal dieselgate Volkswagen di due anni fa,
alle normative sulle emissioni sempre più onerose da rispettare soprattutto per
i motori di piccola cubatura, a una sorta di fattore panico da “il diesel è
morto” che ha indirizzato le scelte degli acquirenti anche sulla scia di
annunci a effetto di governi (quello francese e inglese) e di municipalità
grandi come Londra e Parigi, intenzionati a mettere al bando i motori a gasolio
(e in prospettiva tutti quelli a combustione interna) entro il 2040. Poco
importa che l’orizzonte temporale sia proiettato così tanto in avanti:
l’effetto annuncio, le minacce di inasprimento fiscale per le vetture,
l’aumento ex lege del prezzo alla pompa, hanno penalizzato le vendite delle
auto diesel, anche perché gli acquirenti, spaventati, hanno iniziato a temere
un crollo del valore residuo e della rivendibilità futura.

A determinare il sorpasso ci sono anche fattori di mercato: il 2017 ha visto un
rialzo delle vendite nell’area europea (+4,5 % nei primi otto mesi) trainato
soprattutto dalle vendite a privati di vetture di piccola cilindrata, che sono
alimentate soprattutto a benzina; nei segmenti inferiori, quelli preferiti dalle
famiglie, si è anche ridotta l’offerta delle case automobilistiche a causa
degli alti costi dei sistemi di trattamento allo scarico necessari per
rispettare le normative più recenti.

Questo cambiamento in atto nel mercato europeo avviene al di là degli effettivi
demeriti ambientali del diesel, che è un motore virtuoso quanto a rendimento, e
dunque grazie a consumi più bassi di un pari cilindrata a benzina produce
******* emissioni specifiche di CO2. È tuttavia più critico per le emissioni
di ossido di azoto (NOX) cioè quelle al centro dello scandalo dieselgate e di
polveri sottili.

Ed è proprio sulla questione della CO2 che si concentra l’allarme
dell’Acea. I costruttori ritengono, infatti, che un repentino shift di
alimentazione renderà più difficile il raggiungimento degli obiettivi
ambientali. A metà settembre l’Acea ha chiesto di rinviare dal 2021 al 2030
il taglio del 20% delle emissioni di CO2, previsto per la lotta ai cambiamenti
climatici. Del resto le alimentazioni alternative stanno crescendo ma non a un
tasso tale da compensare il declino repentino del diesel.

Tuttavia i numeri che fanno intravedere un futuro più green per l’auto sono
incoraggianti. Sempre secondo l’Acea sono state vendute nel primo semestre
oltre 100mila vetture con motorizzazioni alternative per un totale di quasi
400mila unità che pesano per il 5,5% del mercato e qui l’ibrido ha un ruolo
dominate con oltre 73mila vetture, mentre l’elettrico (comprese le ibride
ricaricabili) sono confinate all’1,3% del mercato. E in Italia? Nel nostro
Paese l’ondata anti-diesel non è arrivata e la quota del gasolio rimane
invariata intorno al 57 per cento.

"



http://mobile.ilsole24ore.com/solemobile/main/art/motori/2017-09-28/auto-benzina-sorpassa-diesel-213341.shtml?uuid=AEmlwGbC

http://www.infodata.ilsole24ore.com/2017/09/29/nellue-15-la-benzina-sorpassa-diesel-la-volta-dal-2009/
Simone \ NINJA\ 30 Set 2017 11:36
tutto grazie al terrorismo mediatico

si aggiunga anche il terrorismo fatto qui dentro
dmc12 30 Set 2017 12:09
> ...quindi in tetteskia si potran comprare diesel usati a poco
> prezzo?...:-)))

Io l'ho detto che era il momento di passare alla ******* nera

Va bene e il gasolio alerà presto :-))
felice_pago@yahoo.it 1 Ott 2017 09:42
Il giorno sabato 30 settembre 2017 11:16:18 UTC+2, Andrea R. ha scritto:

> Questo cambiamento in atto nel mercato europeo avviene al di là degli
effettivi demeriti ambientali del diesel, che è un motore virtuoso quanto a
rendimento, e dunque grazie a consumi più bassi di un pari cilindrata a benzina


no flame no terrorismo

mi indicate un 1.0/1.2 disel ?


felicpeago

da qua al bar
.
felix 1 Ott 2017 10:52
Il 01/10/2017 09:42, felice_pago@yahoo.it ha scritto:
>
>
> mi indicate un 1.0/1.2 disel ?
>
>
Facevano la Smart 800, la Rio 1.1 e la Polo 1.2
Attualmente credo siano state tutte levate dai listini.

felix
dmc12 1 Ott 2017 11:44
> Io l'ho detto che era il momento di passare alla ******* nera
>
> Va bene e il gasolio alerà presto :-))

Dimenticavo :senza comprarla

E' molto probabile che nel 2021 non la voglia nessuno...quasi nessuno, i più
furbi
fm 1 Ott 2017 15:31
"felix" <felix@cat.it> ha scritto nel messaggio
news:oqqacr$iau$1@gioia.aioe.org...
> Il 01/10/2017 09:42, felice_pago@yahoo.it ha scritto:
>>
>>
>> mi indicate un 1.0/1.2 disel ?
>>
>>
> Facevano la Smart 800, la Rio 1.1 e la Polo 1.2
> Attualmente credo siano state tutte levate dai listini.
>
> felix


La cilindrata ottimale per un diesel e' 500cc a cilindro.

Si puo' scendere a 400, infatti ci sono parecchi quadricilindrici
1500-1600cc, ma 1000-1200 cc sono pochi
ed un tre cilindri diesel vibra troppo.

ciao
fm
Renaissance 4 Ott 2017 13:21
Il 01/10/2017 9.42, felice_pago@yahoo.it ha scritto:

> mi indicate un 1.0/1.2 disel ?

1248cc è il 4 cilindri 1.3 fiat.

Fino al 2011 la Hyndai I10 aveva a listino
un 1.1 (1120cc) 3 cilindri diesel.

Poi, se vogliamo andare molto indietro nel tempo,
c'era la peugeot 204 1.2 diesel (1255cc, 40cv) 4
cilindri, che aveva il primato del più piccolo
diesel automobilistico del mondo. :-p

Se poi, restando nel presente, vogliamo andare
nelle piccolissime cilindrate, c'è l'800 3 cilindri
della smart...

bye G.L.
--
Da i.d.c.tutela:
P.S. Quando ci sarà lo switch-off, avrò problemi anche col
monitor del PC? Ho visto che è collegato in modalità *****ogica.
Corrado Roma 4 Ott 2017 14:11
>> mi indicate un 1.0/1.2 diesel ?
>
> 1248cc è il 4 cilindri 1.3 fiat.
>
> Fino al 2011 la Hyndai I10 aveva a listino
> un 1.1 (1120cc) 3 cilindri diesel.
>
> Poi, se vogliamo andare molto indietro nel tempo,
> c'era la peugeot 204 1.2 diesel (1255cc, 40cv) 4
> cilindri, che aveva il primato del più piccolo
> diesel automobilistico del mondo. :-p
ma questo primato non era della fiat uno?

> Se poi, restando nel presente, vogliamo andare
> nelle piccolissime cilindrate, c'è l'800 3 cilindri
> della smart...
non più, è fuori listino. ora c'è solo il 1000 cc 3 cilindri benzina di
origine Renault sia aspirato che turbo.
Cordy 4 Ott 2017 14:40
Il 04/10/2017 14:11, Corrado Roma ha scritto:
>>> mi indicate un 1.0/1.2 diesel ?
>>
>> 1248cc è il 4 cilindri 1.3 fiat.
>>
>> Fino al 2011 la Hyndai I10 aveva a listino
>> un 1.1 (1120cc) 3 cilindri diesel.
>>
>> Poi, se vogliamo andare molto indietro nel tempo,
>> c'era la peugeot 204 1.2 diesel (1255cc, 40cv) 4
>> cilindri, che aveva il primato del più piccolo
>> diesel automobilistico del mondo. :-p
> ma questo primato non era della fiat uno?

Più o meno in quegli anni c'era anche una Maruti. Sugli 800 cc. In
Italia veniva importato solo il modello benzina.
Oggi fanno ancora la Maruti Suzuki Altro, 793 cc diesel... :-O
Od almeno credo...

>
>> Se poi, restando nel presente, vogliamo andare
>> nelle piccolissime cilindrate, c'è l'800 3 cilindri
>> della smart...
> non più, è fuori listino. ora c'è solo il 1000 cc 3 cilindri benzina di
origine Renault sia aspirato che turbo.
>
Renaissance 4 Ott 2017 15:42
Il 04/10/2017 14.11, Corrado Roma ha scritto:

>> Poi, se vogliamo andare molto indietro nel tempo,
>> c'era la peugeot 204 1.2 diesel (1255cc, 40cv) 4
>> cilindri, che aveva il primato del più piccolo
>> diesel automobilistico del mondo. :-p

> ma questo primato non era della fiat uno?

Beh, il diesel 1255cc peugeot è stato introdotto MOLTO
prima, nel 1968, e fu un primato mondiale assoluto.
Fra l'altro, il 1301cc fiat è stato introdotto con la
147 diesel (la 127 brasiliana), poi sulla 127, e DOPO
sulla fiat Uno (e neanche contestualmente al lancio del
nuovo modello, avvenuto nel 1983).

>> Se poi, restando nel presente, vogliamo andare
>> nelle piccolissime cilindrate, c'è l'800 3 cilindri
>> della smart...

> non più, è fuori listino. ora c'è solo il 1000 cc 3
> cilindri benzina di origine Renault sia aspirato che turbo.

Ops. :-)

bye G.L.
--
Da i.d.c.tutela:
P.S. Quando ci sarà lo switch-off, avrò problemi anche col
monitor del PC? Ho visto che è collegato in modalità *****ogica.
Andrea R. 4 Ott 2017 17:20
Il giorno mercoledì 4 ottobre 2017 13:21:52 UTC+2, Renaissance ha scritto:

> Poi, se vogliamo andare molto indietro nel tempo,
> c'era la peugeot 204 1.2 diesel (1255cc, 40cv) 4
> cilindri, che aveva il primato del più piccolo
> diesel automobilistico del mondo. :-p

L'innocenti Mini Diesel l'aveva battuta, era una roba tipo 1000cc diesel.. anzi
993, visto ora su wikipedia: " Minidiesel, dotata del primo motore diesel sotto
il litro sempre di 993 cm³"

A.
Renaissance 9 Ott 2017 11:36
Il 04/10/2017 17.20, Andrea R. ha scritto:

>> Poi, se vogliamo andare molto indietro nel tempo, c'era la peugeot
>> 204 1.2 diesel (1255cc, 40cv) 4 cilindri, che aveva il primato del
>> più piccolo diesel automobilistico del mondo. :-p

> L'innocenti Mini Diesel l'aveva battuta, era una roba tipo 1000cc
> diesel.. anzi 993, visto ora su wikipedia: " Minidiesel, dotata del
> primo motore diesel sotto il litro sempre di 993 cm³"

Non lo sapevo, interessante. Ma quanti cavalli aveva?

BTW, io parlo del "primato relativo all'epoca", e sicuramente al tempo
dell'introduzione sulla peugeot 204 non c'era un diesel
*automobilistico* più piccolo di quello. :-) Poi, cessata la produzione,
il primato del diesel più piccolo se lo son preso via via altre auto,
è chiaro.

bye G.L.
--
Da i.d.c.tutela:
P.S. Quando ci sarà lo switch-off, avrò problemi anche col
monitor del PC? Ho visto che è collegato in modalità *****ogica.
M_C 9 Ott 2017 12:01
Il giorno sabato 30 settembre 2017 11:16:18 UTC+2, Andrea R. ha scritto:
> le vendite di auto a benzina hanno “sorpassato” quelle diesel ...

il nafta e' stato spremuto abbondantemente. ha avuto uno sviluppo spettacolare
ma e' arrivato alla fine nel senso che i miglioramenti adesso costano cari e il
giochino s'e' rotto.

ci sono decine di milioni di veicoli da sostituire, benza & nafta ... QUESTA e
solo questa e' la motivazione, si prospetta un affaruccio da decine di miliardi,
lavoro per decenni, profitti a palate. ibrido prima ed elettrico poi.

il resto sono caXate, se preferisci becchime per polli oppure carote per vegani
:-D

saluti, davide
8tto 9 Ott 2017 12:08
Corrado Roma wrote:

> ma questo primato non era della fiat uno?
Della 127, casomai, quando fu lanciata nel 1981, ma solo perché nel
frattempo la Peugeot 204 era uscita di produzione e la 305 aveva un 1500.



--
8tto (46,150+73+32+36,MI)
Picasso reloaded driver.
8tto 9 Ott 2017 12:12
M_C wrote:

> il nafta e' stato spremuto abbondantemente. ha avuto uno sviluppo
> spettacolare ma e' arrivato alla fine nel senso che i miglioramenti
> adesso costano cari e il giochino s'e' rotto.
Palle.
Anzi, parzialmente vero ma non nel senso che intendi tu.
E' vero nel senso che il motore è già così evoluto da permettere
prestazioni *inarrivabili* a qualsiasi altra tecnologia.
E anche a successive evoluzioni.
Ergo, per convincere lagggente a cambiare auto (quando il mercato offre
solo prodotti equivalenti o peggiori) l'unica è vietare l'utilizzo di
quella che ha.
E' il solito giochino per risvegliare il mercato...

> ci sono decine di milioni di veicoli da sostituire, benza & nafta ...
> QUESTA e solo questa e' la motivazione, si prospetta un affaruccio da
> decine di miliardi, lavoro per decenni, profitti a palate. ibrido
> prima ed elettrico poi.
E poi magari di nuovo diesel.

> il resto sono caXate, se preferisci becchime per polli oppure carote
> per vegani :-D
Ah ecco quindi la pensiamo uguale.

--
8tto (46,150+73+32+36,MI)
Picasso reloaded driver.
M_C 9 Ott 2017 12:55
Il giorno lunedì 9 ottobre 2017 12:12:16 UTC+2, 8tto ha scritto:
> Palle.
> Anzi, parzialmente vero ma non nel senso che intendi tu.

intendo che per rispettare normative inarrivabili perche' pensate a tavolino
(andare sulla luna? facilissimo, basta avere un saturn V) le case devono
spendere troppi soldi col rischio concreto neanche di arrivarci. meglio passare
la mano e dedicarsi ad altro, piu' profittevole tra l'altro

> Ergo, per convincere lagggente a cambiare auto (quando il mercato offre
> solo prodotti equivalenti o peggiori) l'unica è vietare l'utilizzo di
> quella che ha

esatto. se non si convince con le buone vai di mazzate che si convincera' di
sicuro

> E poi magari di nuovo diesel.

probabile ... "il nuovo" nafta frutto di grandi studi e investimenti, che poi
sarebbe una eprom :-D

> Ah ecco quindi la pensiamo uguale.

si', succede. non che ci voglia poi molto eh, ad usare 2-dico-2 neuroni :o)

saluti, davide
8tto 9 Ott 2017 13:00
M_C wrote:

> intendo che per rispettare normative inarrivabili
Il problema non è l'inarrivabilità... la storia è piena di traguardi
inarrivabili superati brillantemente.
Il vero problema è che non serve a nulla abbassare i limiti e, anzi,
rischia d'essere controproducente.
Ad esempio, porterà ad una crescita delle auto a benzina ed elettriche,
con conseguente peggioramento delle condizioni ambientali, con maggiore
produzione di CO2, ecc.

> perche' pensate a tavolino
Pensate è una parola forte...

> esatto. se non si convince con le buone vai di mazzate che si
> convincera' di sicuro
Ma non è vero nemmeno quello. Sotto sotto, a tutti piace l'auto nuova,
ma si sentono in colpa per la spesa inutile.
Falli sentire in colpa perché inquinatori e magicamente...

> si', succede. non che ci voglia poi molto eh, ad usare 2-dico-2
> neuroni :o)
Già.

--
8tto (46,150+73+32+36,MI)
Picasso reloaded driver.
Andrea R. 9 Ott 2017 23:55
Il giorno lunedì 9 ottobre 2017 11:36:55 UTC+2, Renaissance ha scritto:


>> L'innocenti Mini Diesel l'aveva battuta, era una roba tipo 1000cc
>> diesel.. anzi 993, visto ora su wikipedia: " Minidiesel, dotata del
>> primo motore diesel sotto il litro sempre di 993 cm³"
>
> Non lo sapevo, interessante. Ma quanti cavalli aveva?


Innocenti 990 Diesel, dotata di motore Daihatsu a 3cilindri di 993cc capace di
36,7CV a 4600giri/min e 61Nm di coppia a 3000giri/min. Le prestazioni
fondamentali misurate da Quattroruote del giugno 1986 sono : accelerazione 0-100
km/h : 24,3sec, ripresa 70-100 : 22 sec, 1 Km con partenza da fermo : 41,7 sec.,
velocità massima : 128km/h, consumo a 90km/h : 25,2km/l, consumo a 60km/ :
36,2km/l. Dalla pagella il motore si prende 4 stelle (vivace, rapido nel salire
di giri, rumoroso), le prestazioni sono brillanti in accelerazione, un po' meno
in ripresa. Il consumo, come avrete potuto notare dai dati riportati sopra, è
ottimo "difficile, se non impossibile, consumare meno", secondo Quattroruote.

fonte:
http://fiat127club.forumfree.it/?t=59502575

A.

Links
Giochi online
Dizionario sinonimi
Leggi e codici
Ricette
Testi
Webmatica
Hosting gratis
   
 

Gli italiani e le automobili | Tutti i gruppi | it.discussioni.auto | Notizie e discussioni auto | Auto Mobile | Servizio di consultazione news.