Gli italiani e le automobili
 

[IDAtest] *****ota Yaris HSD my 2018
1 | 2 | 3 | 4 |

Fafifugno 3 Ott 2017 00:33
Premesse:

1) Scusate, puLtroppo il post è IT O:-) :-D
2) Non chiedete il prezzo dell'auto oggetto di questo IDAtest, a quanto
è stata ceduta la vecchia o le motivazioni del cambio: non ho intenzione
di dire niente di tutto ciò, per una volta concentiamoci sul test


Ebbene sì, la "vecchia" yaris iBBrida ci ha lasciato, e al suo posto ne
è arrivata una nuova

ESTETICA:

L'auto oggetto della prova è una yaris iBBrida, allestimento active e
colore bianco pastello: il punto che è cambiato di più è il posteriore,
cresciuto in dimensioni e con i fari auris-style. All'anteriore, invece,
troviamo una versione ristilizzata del gruppo ottico delle yaris di
Cordy/Leandro Gelsi (giusto ?) (con le luci diurne a forma di Y
"orizzontale") e un muso disegnato per cercare di rendere meno evidente
la "bocca" inferiore (quella dove si trova il radiatore e la targa).
Vista di lato ha, imho, un andamento più "filante".
Devo dire che la prima volta che avevo visto le foto e la prima volta
che avevo visto l'auto in salone non è che mi aveva convinto più di
tanto, ma ora che la abbiamo in box son contento della scelta fatta.

INTERNI:

L'auto è più grande, con degli interni più "maturi" rispetto a quella
che avevamo prima (che era la prima "serie" della yaris ibrida): i
sedili sono comodi, anche se mi son sembrati un pelino più rigidi dei
vecchi, è cambiata la grafica della strumentazione (in cui, peraltro, è
arrivato un display centrale a colori fatto come Lui comanda). Restano
alcune sviste, rappresentate dai tasti per Eco mode, EV mode e
disattivazione del controllo di trazione rimasti sotto la leva del freno
a mano. E', però, finalmente sparito l'o*****so tastino per visualizzare
le schermate del CdB: prima era nella parte inferiore sinistra del
tachimetro, cosa che costringeva ad infilare la mano nel volante per
premerlo, mentre ora le sue funzioni sono svolte da un tasto posto sulla
razza destra del volante.
Sparita finalmente la porta usb dal cassetto portaoggetti davanti al
passeggero, spostata davanti alla base della leva del cambio di fianco
alla presa accendisigari.

GUIDA:

Ha sempre il eCVT, per la "gioia" di Pi*****e (:-P), il funzionamento mi
è sembrato più o meno come quello della vecchia: per dare il meglio ha
bisogno di essere guidata a modo suo, in questo è aiutata (sopra i 40
Km/h) dal cruise control (passivo).
E questo ci porta al prossimo punto...

ELETRONICA ED INFOTAINMENT:

L'auto è dotata di tutta una serie di dispositivi tanto disprezzati da
molti (le tanto vituperate "frocerie elettroniche"):
navigatore+telefono, cruise control, anticollisione, avviso di cambio di
corsia, lettura dei cartelli relativi ai limiti di velocità, fari
automatici. L'avviso di cambio di corsia lo ho provato per 5 minuti, poi
lo ho spento perchè ogni due per tre fa bip anche quando non necessario.
Per quanto riguarda l'anticollisione ho provato ad utilizzarlo
impostando la massima distanza (regolabile su tre livelli), ma non ha
dato segni di vita: vedrò di studiarmelo meglio...
I fari automatici ho provato ad attivarli, ma francamente li ritengo
inutili (specie in autostrada, finisce che ci si ritrova a fari spenti
quando invece dovrebbero essere accesi).
Sistema di lettura dei segnali stradali: utilizza una telecamera e un
sensore laser, visualizza l'ultimo limite di velocità "letto" nel
display al centro della strumentazione. I problemi sno due: 1) Legge il
cartello solo quando si è praticamente a 2 metri dal cartello, quindi è
praticamente inutile 2) Non distringue se il limite di velocità è
relativo alla strada su cui ci si trova: per esempio, in autostrada
quando si arriva nei pressi di uno svincolo appena legge il cartello dei
40 Km/h (che, in teoria, dovrebbe ignorare perchè non è relativo ad una
delle corsie di marcia della autostrada) subito lo visualizza come
limite di velocità. In un paio di casi non ha letto il cartello del
limite, in un caso perchè era s*****o (e quindi forse non rifletteva
bene) e nell'altro perchè era parzialmente coperto da un ramo.
Capitolo cruise control: viene comandato da una leva che, al contrario
delle altre, è solidale con il volante invece che con il piantone dello
sterzo, quindi bisogna abituarsi. Francamente la avrei preferita
solidale con il piantone, in ogni caso il suo lavoro lo fa molto bene:
permette, cosa che per esempio sulla triceratopa non c'è, di riattivare
il cruise alla velocità memorizzata in precedenza. In questo caso mi ha
stupito il funzionamento: ho sempre saputo che, a livello di consumi,
l'ideale è tenersi al limite della zona "Eco" ma senza sconfinare nella
zona "PWR" (che sta per "Power"). Invece il cruise, quando lo si
riattiva alla velocità precedentemente memorizzata, accelera al massimo
(lo ho visto arrivare a fondoscala in autostrada, in stile "Push The
Pedal To The Metal") per raggiungere il più in fretta possibile la
velocità impostata, e poi dosa il gas in modo da limitare il consumo.
Boh, i consumi rilevati in autostrada danno ragione a lui (l'auto è
stata immatricolata il 15 Settembre e ad oggi ha 1250 Km) quindi mi
fido. Di solito, però, tendo a modificare la velocità senza disattivare
il cruise (che funziona con la logica "con il cruise disattivato spingi
la leva in basso -> si attiva il cruise memorizzando la velocità
dell'auto al momento dell'azione sulla leva", "con il cruise disattivato
spingi la leva in alto -> si attiva il cruise utilizzando come velocità
l'ultima memorizzata", "con il cruise attivato tiri la leva -> disattiva
il cruise senza cancellare la velocità memorizzata", "con il cruise
attivo spingi la leva in basso -> viene ridotta la velocità memorizzata
senza disattivare il cruise", "con il cruise attivo spingi la leva in
alto -> viene aumentata la velocità memorizzata senza disattivare il
cruise"), in modo da far gestire a lui la decelerazione (con relativa
rigenerazione di energia) o l'aumento di velocità (che richiede meno
benzina perchè una centralina elettronica dosa il gas molto meglio di
quanto possa fare un piede umano, specie su una auto dove l'acceleratore
non comanda direttamente il motore termico).
Navigatore: esteticamente è una evoluzione di quello della vecchia, mi
piace il fatto che se si collega l'auto ad internet (tramite thetering,
non ha una sim interna) si può scaricare le informazioni sul traffico da
internet. In realtà non ho trovato abbastanza traffico da testare questa
funzione, dovesse capitarmi integrerò questa parte.
Se l'infotaiment, oltre ad essere collegato ad internet, è collegato
anche ad un sistema che si chiama My*****ota si hanno a disposizione
alcune app, che però non ho provato un granchè. In teoria dovrebbe
essere possibile anche creare percorsi dal pc ed inviarli all'auto: ci
ho provato, ma dall'auto non son riuscito a richiamare il percorso che è
stato inviato).
La parte telefonica fa le solite cose.
Lato au*****: buon impianto, anche al massimo del volume non mi è sembrato
distorcere più di tanto. Una delle pagine del CdB permette proprio di
vedere le informazioni relative al brano, molto comoda (ormai sul
display centrale tengo fissa la mappa del navigatore, tutte le altre
informazioni si leggono sul CdB
Andrea R. 3 Ott 2017 07:59
Il giorno martedì 3 ottobre 2017 00:33:16 UTC+2, Fafifugno ha scritto:

> il punto che è cambiato di più è il posteriore,
> cresciuto in dimensioni e con i fari auris-style.

Il posteriore per me è la parte meno riuscita, era più armonioso quello della
serie precedente.


> GUIDA:
>
> Ha sempre il eCVT, per la "gioia" di Pi*****e (:-P), il funzionamento mi
> è sembrato più o meno come quello della vecchia: per dare il meglio ha
> bisogno di essere guidata a modo suo, in questo è aiutata (sopra i 40
> Km/h) dal cruise control (passivo).

Aggiungi qualcoosa, praticamente hai solo detto che c'è l'ecvt. La dinamica
dell'auto com'è? Le sospensioni come sono tarate? Lo sterzo comunica qualcosa o
è troppo filtrato?


> ELETRONICA ED INFOTAINMENT:
> 2) Non distringue se il limite di velocità è
> relativo alla strada su cui ci si trova: per esempio, in autostrada
> quando si arriva nei pressi di uno svincolo appena legge il cartello dei
> 40 Km/h (che, in teoria, dovrebbe ignorare perchè non è relativo ad una
> delle corsie di marcia della autostrada) subito lo visualizza come
> limite di velocità.

Qui penso sia quasi impossibile a meno di un'integrazione con il navigatore, ma
anche così facendo sarebbe comunque fonte di equivoci.

> Capitolo cruise control:

Tenendo conto che ha l'*****ware necessario a bordo viene da chiedersi perchè
sia passivo. Ma esiste anche una versione attiva su allestimenti superiori?


> Boh, i consumi rilevati in autostrada danno ragione a lui (l'auto è
> stata immatricolata il 15 Settembre e ad oggi ha 1250 Km) quindi mi
> fido.

Che medie rilevi, su che percorsi?

A.
Diegus 3 Ott 2017 08:00
Un sacco di dettagli sul cruise control e nemmeno un accenno del funzionamento
della parte ibrida?
Fafifugno 3 Ott 2017 09:18
> Il posteriore per me è la parte meno riuscita, era più armonioso quello
della serie precedente.

Sono d'accordo, anche a me piace di più il posteriore con il faro tutto rosso

> Aggiungi qualcoosa, praticamente hai solo detto che c'è l'ecvt.

Non son sceso nei dettagli proprio perché non ho rilevato grandi differenze di
funzionamento rispetto alla vecchia

> La dinamica dell'auto com'è? Le sospensioni come sono tarate?

Tenuto conto che non ha un assetto sportivo in curva si comporta bene: corica
abbastanza, ma non si scompone più di tanto. Sospensioni morbide, anche se la
vecchia era un pelo più morbida (tanto che sembrava essere sospesa su un
cuscino d'aria).

> Lo sterzo comunica qualcosa o è troppo filtrato?

È molto filtrato, comunica poco ma non si ha la sensazione di essere "in balia
dell'auto"


> Qui penso sia quasi impossibile a meno di un'integrazione con il navigatore,
ma anche così facendo sarebbe comunque fonte di equivoci.

Lo so, ma infatti non ho mai capito granché il senso di questa funzione: sulla
nostra c'è perché è di serie su tutte le versioni (insieme con
l'anticollisione e l'avviso di uscita di corsia), avessi dovuto pagarlo a parte
non credo lo avrei messo...

> Tenendo conto che ha l'*****ware necessario a bordo viene da chiedersi perchè
sia passivo. Ma esiste anche una versione attiva su allestimenti superiori?

No, è passivo su tutte: la scrive è l'allestimento interme*****, il top di
gamma è la style (che ha, in più rispetto alla active, cerchi da 17" e tetto
panoramico)

> Che medie rilevi, su che percorsi?

In totale abbiamo consumato circa 60 litri.
Sul tratto di Fi-Pi-Li da Empoli a Firenze Scandicci il CdB ha dato una
percorrenza media di 21,9 km/l (velocità media 86 km/h).
Firenze Scandicci -> Melegnano (facendo la Variante di valico e con una sosta,
ad auto accesa, di circa 5 minuti alla area di servizio Aglio): 18,4 km/l
velocità media 112 km/h
Fafifugno 3 Ott 2017 09:21
> Un sacco di dettagli sul cruise control e nemmeno un accenno del funzionamento
della parte ibrida?

La parte ibrida è sempre la stessa di tutte le altre yaris: è già stata
descritta varie volte, non son stato a ri-ri-riparlarne...
Leandro Gelasi 3 Ott 2017 10:10
Il giorno martedì 3 ottobre 2017 00:33:16 UTC+2, Fafifugno ha scritto:
>
>
> Ebbene sì, la "vecchia" yaris iBBrida ci ha lasciato, e al suo posto ne
> è arrivata una nuova
>
> ESTETICA:
>
> L'auto oggetto della prova è una yaris iBBrida, allestimento active e
> colore bianco pastello: il punto che è cambiato di più è il posteriore,
> cresciuto in dimensioni e con i fari auris-style. All'anteriore, invece,
> troviamo una versione ristilizzata del gruppo ottico delle yaris di
> Cordy/Leandro Gelsi (giusto ?)

Giusto, cognome a parte :-)

Sulla linea, non so perché ma mi sembra più anonima della mia.
Hanno fatto benissimo a togliere retronebbia e luce di retromarcia dalla parte
bassa del paraurti, si rompono con il guardarli (ed il supporto del retronebbia
costa 120 euro).


(con le luci diurne a forma di Y
> "orizzontale") e un muso disegnato per cercare di rendere meno evidente
> la "bocca" inferiore (quella dove si trova il radiatore e la targa).
> Vista di lato ha, imho, un andamento più "filante".
> Devo dire che la prima volta che avevo visto le foto e la prima volta
> che avevo visto l'auto in salone non è che mi aveva convinto più di
> tanto, ma ora che la abbiamo in box son contento della scelta fatta.
>

Di sicuro è molto più bella di quella che avevi prima.


> INTERNI:
>
> L'auto è più grande, con degli interni più "maturi" rispetto a quella
> che avevamo prima (che era la prima "serie" della yaris ibrida): i
> sedili sono comodi, anche se mi son sembrati un pelino più rigidi dei
> vecchi, è cambiata la grafica della strumentazione (in cui, peraltro, è
> arrivato un display centrale a colori fatto come Lui comanda). Restano
> alcune sviste, rappresentate dai tasti per Eco mode, EV mode e
> disattivazione del controllo di trazione rimasti sotto la leva del freno
> a mano.

Ci sono salito 10 giorni fa in concessionaria, venendo dalla mia cambia
pochissimo come impatto generale, ma in effetti il cruscotto è molto più
efficace. I comandi dei sistemi di sicurezza hanno però occupato lo spazio dove
oggi metto il telecomando del cancello :-(

E', però, finalmente sparito l'o*****so tastino per visualizzare
> le schermate del CdB: prima era nella parte inferiore sinistra del
> tachimetro, cosa che costringeva ad infilare la mano nel volante per
> premerlo, mentre ora le sue funzioni sono svolte da un tasto posto sulla
> razza destra del volante.
> Sparita finalmente la porta usb dal cassetto portaoggetti davanti al
> passeggero, spostata davanti alla base della leva del cambio di fianco
> alla presa accendisigari.
>

Era già sparita nella mia.


> I fari automatici ho provato ad attivarli, ma francamente li ritengo
> inutili (specie in autostrada, finisce che ci si ritrova a fari spenti
> quando invece dovrebbero essere accesi).

Ha gli abbaglianti automatici? La mia ha solo l'automatismo per gli
anabbaglianti (che si accendono/spengono in base alla luminosità), la
sensibilità si regola dal CB. In generale tendono a rimanere troppo accesi. Ma
in ogni caso le diurne restano sempre attive.


> Invece il cruise, quando lo si
> riattiva alla velocità precedentemente memorizzata, accelera al massimo
> (lo ho visto arrivare a fondoscala in autostrada, in stile "Push The
> Pedal To The Metal") per raggiungere il più in fretta possibile la
> velocità impostata, e poi dosa il gas in modo da limitare il consumo.

Dopo 3 anni non ho ancora capito come ragiona il CC, qualche volta fa come dici
te, altre accelera molto più delicatamente (di solito se deve recuperare poca
velocità).

Ciao e complimenti per l'acquisto.

LG
fsr 3 Ott 2017 10:12
>Il posteriore per me è la parte meno riuscita, era più armonioso quello della
serie precedente.

è più spigoloso, ma mi piace più rispetto al ******* della precedente.
Al contrario davanti mi piace meno, la vecchia era più aggressiva e la "X"
cromata ci stava bene. Sono tornati un po' al muso della prima versione.
comunque bellina, specie la bicolore neroblu
Leandro Gelasi 3 Ott 2017 10:14
Il giorno martedì 3 ottobre 2017 09:18:26 UTC+2, Fafifugno ha scritto:
>> Il posteriore per me è la parte meno riuscita, era più armonioso quello
della serie precedente.
>
> Sono d'accordo, anche a me piace di più il posteriore con il faro tutto rosso
>
>> Aggiungi qualcoosa, praticamente hai solo detto che c'è l'ecvt.
>
> Non son sceso nei dettagli proprio perché non ho rilevato grandi differenze
di funzionamento rispetto alla vecchia
>
>> La dinamica dell'auto com'è? Le sospensioni come sono tarate?
>
> Tenuto conto che non ha un assetto sportivo in curva si comporta bene: corica
abbastanza, ma non si scompone più di tanto. Sospensioni morbide, anche se la
vecchia era un pelo più morbida (tanto che sembrava essere sospesa su un
cuscino d'aria).

Sospensioni morbide? Sulla mia serie in molti si sono lamentati che fossero
troppo rigide (a Roma è un problema, ma in autostrada lo preferisco),
probabilmente hanno cambiato taratura. Anche tutto questo coricamento non mi
pare di avvertirlo.
Che gomme monta?

LG
Leandro Gelasi 3 Ott 2017 11:09
Il giorno martedì 3 ottobre 2017 00:33:16 UTC+2, Fafifugno ha scritto:
> Premesse:
>
> 1) Scusate, puLtroppo il post è IT O:-) :-D
> 2) Non chiedete il prezzo dell'auto oggetto di questo IDAtest, a quanto
> è stata ceduta la vecchia o le motivazioni del cambio: non ho intenzione
> di dire niente di tutto ciò, per una volta concentiamoci sul test
>
>
> Ebbene sì, la "vecchia" yaris iBBrida ci ha lasciato, e al suo posto ne
> è arrivata una nuova

Provati i fari? Tipo di lampade montate?

LG
Miklo 3 Ott 2017 11:14
On 10/3/2017 12:33 AM, Fafifugno wrote:

> alcune sviste, rappresentate dai tasti per Eco mode, EV mode e
> disattivazione del controllo di trazione rimasti sotto la leva del freno
> a mano.

Il controllo di trazione credo sia volutamente "imboscato" per
convincerti a non disattivarlo :-)

L'allestimento scelto come si pone nella gamma Yaris hybrid?

Quando (tre?) anni fa valutammo la Yaris ibrida come possibile new entry
in famiglia, l'allestimento "base" costava parecchio e non aveva nemmeno
il bluetooth. Alla fine abbiamo comprato la Fiesta a GPL :-P


--
Miklo
"Non basta vedere qualche filmato su internet per diventare esperto di
qualcosa."<cit.>
mangi 3 Ott 2017 13:50
fm ha scritto questo martedì:
>
> 1) s'e' rotta e nessuno ci capisce niente...:-)

Basta rimanere nella rete ufficiale.

> 2) va cambiata ogni anno come lo smarfon :-)

lol

> Mi hai fatto venire voglia di provarla ....non di comprarla..:-)

Niente di tutto ciò.

--
mangi (52, 416+184+60, MB)
http://goo.gl/QtcYkB
https://www.facebook.com/biesseracing ******* 10154435206497854/
Cordy 3 Ott 2017 15:32
Il 03/10/2017 00:33, Fafifugno ha scritto:
> ESTETICA:

Ehm, presupponendo che tu abbia una MY2017... (l'anno prossima ci
potrebbe riservare un mini-rimpasto di dotazioni o chissà cosa...), si,
io ho la MY2016, una delle ultime prodotte.

>
> INTERNI:
>
> L'auto è più grande, con degli interni più "maturi" rispetto a quella
> che avevamo prima (che era la prima "serie" della yaris ibrida): i
> sedili sono comodi, anche se mi son sembrati un pelino più rigidi dei

Rispetto alla tua vecchia MY2013, è migliorata la plancia (come la mia)
ed il cruscotto (diverso dal mio, che ha ancora il pannello LCD
monocromatico). Per i sedili, tieni conto che questi sono nuovi, mentre
i tuoi saranno stati un minimo ammaccati dal tuo "dolce" peso... :-)

> vecchi, è cambiata la grafica della strumentazione (in cui,
> peraltro, è arrivato un display centrale a colori fatto come Lui
> comanda). Restano alcune sviste, rappresentate dai tasti per Eco
> mode, EV mode e disattivazione del controllo di trazione rimasti

Non è che ci sia tutto questo spazio. E poi, così sono fuori dagli occhi
(e non ti vengono tentazioni). Se metti qualcosa nello scomparto di lato
al freno a mano, a me capita che tolga il controllo di trazione... :-)
Me ne accorgo perché mi si stampa un sorrisino ebete in faccia... :-D

> sotto la leva del freno a mano. E', però, finalmente sparito l'o*****so
> tastino per visualizzare le schermate del CdB: prima era nella parte
> inferiore sinistra del tachimetro, cosa che costringeva ad infilare
> la mano nel volante per premerlo, mentre ora le sue funzioni sono
> svolte da un tasto posto sulla razza destra del volante. Sparita
> finalmente la porta usb dal cassetto portaoggetti davanti al
> passeggero, spostata davanti alla base della leva del cambio di
> fianco alla presa accendisigari.

Anche nella mia la porta usb è lì. L'avrei preferita più in alto, magari
a sinistra del volante, ma entriamo nei gusti personali, direi. Tant'è
vero che non la uso...

>
> GUIDA:
>
> Ha sempre il eCVT, per la "gioia" di Pi*****e (:-P), il funzionamento
> mi è sembrato più o meno come quello della vecchia: per dare il
> meglio ha bisogno di essere guidata a modo suo, in questo è aiutata
> (sopra i 40 Km/h) dal cruise control (passivo). E questo ci porta al
> prossimo punto...

La mia sensazione, leggendo HSF è che sia molto più a punto nella
limitazione dei consumi. Non so che cosa hanno modificato d'altro, ma ho
visto entrare dei newby e postare da subito consumi a cui i senatori del
forum sono arrivati solo dopo migliaia di km, corsi di guida ibrida, uso
di HA, ecc. ecc. ripeto: solo una mia sensazione.


>
> ELETRONICA ED INFOTAINMENT:
>
> L'auto è dotata di tutta una serie di dispositivi tanto disprezzati
> da molti (le tanto vituperate "frocerie elettroniche"):

PRESENTE! :-)

> navigatore+telefono, cruise control, anticollisione, avviso di cambio
> di corsia, lettura dei cartelli relativi ai limiti di velocità, fari
> automatici. L'avviso di cambio di corsia lo ho provato per 5 minuti,
> poi lo ho spento perchè ogni due per tre fa bip anche quando non

O sei un distrattone o la nostra segnaletica... beh, stendiamo un
pietoso velo di silenzio, va!

> necessario. Per quanto riguarda l'anticollisione ho provato ad
> utilizzarlo impostando la massima distanza (regolabile su tre
> livelli), ma non ha dato segni di vita: vedrò di studiarmelo

Non ci sono garanzie che eviti la collisione, in effetti. Quindi il test
potrebbe costarti molto caro. Vedi tu. Io non mi fiderei, ma sono un
vecchiaccio cinico.


> meglio... I fari automatici ho provato ad attivarli, ma francamente
> li ritengo inutili (specie in autostrada, finisce che ci si ritrova a
> fari spenti quando invece dovrebbero essere accesi). Sistema di

Ah. Contento di non averli!

> lettura dei segnali stradali: utilizza una telecamera e un sensore
> laser, visualizza l'ultimo limite di velocità "letto" nel display al
> centro della strumentazione. I problemi sno due: 1) Legge il cartello
> solo quando si è praticamente a 2 metri dal cartello, quindi è
> praticamente inutile 2) Non distringue se il limite di velocità è
> relativo alla strada su cui ci si trova: per esempio, in autostrada
> quando si arriva nei pressi di uno svincolo appena legge il cartello
> dei 40 Km/h (che, in teoria, dovrebbe ignorare perchè non è relativo
> ad una delle corsie di marcia della autostrada) subito lo visualizza
> come limite di velocità. In un paio di casi non ha letto il cartello
> del limite, in un caso perchè era s*****o (e quindi forse non
> rifletteva bene) e nell'altro perchè era parzialmente coperto da un

Vale il discorso del pietoso velo di cui sopra. Altri soldi risparmiati,
bene!

> ramo. Capitolo cruise control: viene comandato da una leva che, al
> contrario delle altre, è solidale con il volante invece che con il
> piantone dello sterzo, quindi bisogna abituarsi. Francamente la avrei

Beh, se sei un purista della guida non stacchi mai le mani dal volante e
quello è il sistema più comodo. Se sei un autodidatta smanaccione come
il mio primo figlio, allora capisco il problema... :-P

> preferita solidale con il piantone, in ogni caso il suo lavoro lo fa
> molto bene: permette, cosa che per esempio sulla triceratopa non c'è,
> di riattivare il cruise alla velocità memorizzata in precedenza. In
> questo caso mi ha stupito il funzionamento: ho sempre saputo che, a
> livello di consumi, l'ideale è tenersi al limite della zona "Eco" ma
> senza sconfinare nella zona "PWR" (che sta per "Power"). Invece il

Studia di più... :-) Io ho capito che è meglio arrivare il più
rapidamente possibile alla velocità desiderata, cercando poi (una volta
raggiunta la velocità di crociera) il punto in cui la lancetta
dell'ergometro è nel punto più basso possibile in quella condizione e
velocità. Possibilmente nella zona eco, quindi eventualmente riducendo
un po' la velocità, se lo riteniamo conveniente. In accelerazione,
cambia poco ed in peggio, insomma.

> cruise, quando lo si riattiva alla velocità precedentemente
> memorizzata, accelera al massimo (lo ho visto arrivare a fondoscala
> in autostrada, in stile "Push The Pedal To The Metal") per
> raggiungere il più in fretta possibile la velocità impostata, e poi
> dosa il gas in modo da limitare il consumo. Boh, i consumi rilevati
> in autostrada danno ragione a lui (l'auto è stata immatricolata il 15
> Settembre e ad oggi ha 1250 Km) quindi mi fido. Di solito, però,

Presto per rilevare i consumi. Aspetta almeno un 3-4.000 km. Poi facci
sapere se è come prima oppure confermi il mio dubbio.

> tendo a modificare la velocità senza disattivare il cruise (che
> funziona con la logica "con il cruise disattivato spingi la leva in
> basso -> si attiva il cruise memorizzando la velocità dell'auto al
> momento dell'azione sulla leva", "con il cruise disattivato spingi la
> leva in alto -> si attiva il cruise utilizzando come velocità
> l'ultima memorizzata", "con il cruise attivato tiri la leva ->
> disattiva il cruise senza cancellare la velocità memorizzata", "con
> il cruise attivo spingi la leva in basso -> viene ridotta la velocità
> memorizzata senza disattivare il cruise", "con il cruise attivo
> spingi la leva in alto -> viene aumentata la velocità memorizzata
> senza disattivare il cruise"), in modo da far gestire a lui la
> decelerazione (con relativa rigenerazione di energia) o l'aumento di
> velocità (che richiede meno benzina perchè una centralina elettronica
> dosa il gas molto meglio di quanto possa fare un piede umano, specie
> su una auto dove l'acceleratore non comanda direttamente il motore

Mi sono perso... ;-)

> termico). Navigatore: esteticamente è una evoluzione di quello della
> vecchia, mi piace il fatto che se si collega l'auto ad internet
> (tramite thetering, non ha una sim interna) si può scaricare le
> informazioni sul traffico da internet. In realtà non ho trovato
> abbastanza traffico da testare questa funzione, dovesse capitarmi
> integrerò questa parte. Se l'infotaiment, oltre ad essere collegato
> ad internet, è collegato anche ad un sistema che si chiama My*****ota
> si hanno a disposizione alcune app, che però non ho provato un

In effetti devi registrarti al portale My*****ota, che oltre alle app ti
offre gli aggiornamenti gratuiti delle mappe, la possibilità di cambiare
in versione europa, la funzione autovelox TomTom, la funzione Coyote
(myCoyote), oltre alle app a pagamento...

> granchè. In teoria dovrebbe essere possibile anche creare percorsi
> dal pc ed inviarli all'auto: ci ho provato, ma dall'auto non son
> riuscito a richiamare il percorso che è stato inviato). La parte

Ci vorrà un po' prima che la macchina lo carichi. O magari non hai messo
gli stessi parametri di login o dettagli così.
Ah. Dal portale scarichi anche il manuale completo. La versione
elettronica ha qualcosa di più (ed è meglio aggiornata) di quella cartacea.

> telefonica fa le solite cose. Lato au*****: buon impianto, anche al
> massimo del volume non mi è sembrato distorcere più di tanto. Una
> delle pagine del CdB permette proprio di vedere le informazioni
> relative al brano, molto comoda (ormai sul display centrale tengo
> fissa la mappa del navigatore, tutte le altre informazioni si leggono
> sul CdB

E' la cosa che tanti pos*****ri di MY precedenti ti invidiano. Me
compreso...
Bella macchinozza, complimenti!
Fafifugno 3 Ott 2017 22:12
On 03/10/2017 10:14, Leandro Gelasi wrote:

> Sospensioni morbide? Sulla mia serie in molti si sono lamentati che fossero
troppo rigide (a Roma è un problema, ma in autostrada lo preferisco),
probabilmente hanno cambiato taratura. Anche tutto questo coricamento non mi
pare di avvertirlo.

Il problema è che il mio standard è la triceratopa (porsche boxster),
con assetto sportivo: molte auto mi sembrano morbide e/o mi danno la
sensazione di coricamento, ma perchè di solito vado in giro con una auto
più rigida O:-) :-)

> Che gomme monta?

Devo essere onesto: non ricordo di preciso, all'anteriore mi sembra di
aver visto che siano delle Dunlop.
Cerchio da 16"
Fafifugno 3 Ott 2017 22:15
On 03/10/2017 10:12, fsr wrote:
>> Il posteriore per me è la parte meno riuscita, era più armonioso quello
della serie precedente.
>
> è più spigoloso, ma mi piace più rispetto al ******* della precedente.

A me no, sembra un po' troppo grosso rispetto al resto dell'auto

> Al contrario davanti mi piace meno, la vecchia era più aggressiva e la "X"
cromata ci stava bene.

A me nella seconda serie è proprio la X cromata che non piace: non amo
le cromature, e poi quella mette troppo in evidenza la parte nera del
muso imho

> Sono tornati un po' al muso della prima versione.

Già: sembra un mix di prima e seconda serie
Fafifugno 3 Ott 2017 22:23
On 03/10/2017 10:10, Leandro Gelasi wrote:

> Giusto, cognome a parte :-)

Chiedo venia O:) :-)

> Hanno fatto benissimo a togliere retronebbia e luce di retromarcia dalla parte
bassa del paraurti, si rompono con il guardarli (ed il supporto del retronebbia
costa 120 euro).

Fosse per me il retronebbia (e i fendinebbia) potrebbero tranquillamente
eliminarli, li ho accesi ieri sera in box giusto per "vedere l'effetto
che fa" ma non credo verranno mai più utilizzati (se non qualche giorno
prima della revisione, sempre in boc, giusto per controllare che funzionino)

> Ci sono salito 10 giorni fa in concessionaria, venendo dalla mia cambia
pochissimo come impatto generale, ma in effetti il cruscotto è molto più
efficace. I comandi dei sistemi di sicurezza hanno però occupato lo spazio dove
oggi metto il telecomando del cancello :-(

Quello di solito lo tengo, insieme alla chiave, in uno dei due
portabicchieri davanti alla leva del cambio (o direttamente nella
giacca, così almeno non rischio di lasciar le chiavi in macchina)

> Era già sparita nella mia.

Ah: sai che non ci avevo proprio fatto caso, quando ho provato la diesel
? :-)

> Ha gli abbaglianti automatici?

No, credo di no

> La mia ha solo l'automatismo per gli anabbaglianti (che si accendono/spengono
in base alla luminosità), la sensibilità si regola dal CB. In generale tendono
a rimanere troppo accesi. Ma in ogni caso le diurne restano sempre attive.

Capisco: motivo in più per tenerli disattivati, anche perchè tanto di
solito accendo gli anabbaglianti in boc e non li spengo più finchè non
arrivo a destinazione...

> Dopo 3 anni non ho ancora capito come ragiona il CC, qualche volta fa come
dici te, altre accelera molto più delicatamente (di solito se deve recuperare
poca velocità).

Sì, in effetti stasera notavo che se deve "recuperare" poca velocità
tende ad accelerare più delicatamente, in particolare in modalità eco

> Ciao e complimenti per l'acquisto.

Grazie :-)
Fafifugno 3 Ott 2017 22:24
On 03/10/2017 11:09, Leandro Gelasi wrote:

> Provati i fari?

Sì: illuminano parecchio più di quelli della vecchia, l'unica cosa è che
gli abbaglianti mi sembrano altini

> Tipo di lampade montate?

Non lo so, Sabato darò una occhiata
Fafifugno 3 Ott 2017 22:38
On 03/10/2017 11:14, Miklo wrote:

> Il controllo di trazione credo sia volutamente "imboscato" per
> convincerti a non disattivarlo :-)

Stasera lo ho testato: funziona bene, quasi quasi domani provo a
disattivarlo...
O:-) :-D

> L'allestimento scelto come si pone nella gamma Yaris hybrid?

E' l'interme*****: l'allestimento base si chiama Cool, poi c'è il nostro
Active e il top di gamma è lo Style.
Ci sono poi due allestimenti che costano come lo style ma hanno
dotazioni leggermente diverse: sono il "Trend blu" e "Trend white", che
hanno gli esterni bicolore (sono quelle con le due fasce nere che
partono ai lati del cofano, comprendono i montanti anteriori e il tetto
tutto nero), non hanno (rispetto alla style) il tetto panoramico +
interni in pelle/tessuto + tech pack (che comprende il crepuscolare, il
keyless completo, lo specchietto centrale elettrocromatico e gli
specchietti ripiegabili elettricamente. Questo pacchetto in realtà non
è di serie, ma si può aggiungere come optional). Però hanno le cuciture
a contrato (blu nella Trend blu e grigie nella Trend White) e i vetri
posteriori oscurati.

> Quando (tre?) anni fa valutammo la Yaris ibrida come possibile new entry
> in famiglia, l'allestimento "base" costava parecchio e non aveva nemmeno
> il bluetooth. Alla fine abbiamo comprato la Fiesta a GPL :-P

Lo so, mi ricordo: peccato, son convinto vi sarebbe piaciuta :-)
Fafifugno 3 Ott 2017 23:08
On 03/10/2017 15:32, Cordy wrote:

> Per i sedili, tieni conto che questi sono nuovi, mentre
> i tuoi saranno stati un minimo ammaccati dal tuo "dolce" peso... :-)

Neanche fossi 200 Kg: son solo 199 Kg, un fuscello O:-) :-D

> Non è che ci sia tutto questo spazio.

Io avrei fatto un menu nel CdB, magari al posto della bussola (che,
francamente, trovo inutile).
Al limite per il controllo di trazione si poteva fare un tasto vicino
alla presa usb, tanto con la mano lì ci arrivi solo quando metti in P, e
di solito il controllo di trazione si disattiva sulla neve fresca (cosa
che non credo capiti così di frequente)

> E poi, così sono fuori dagli occhi
> (e non ti vengono tentazioni).

Questo è vero, ma sai com'è: una volta che uno sa che son lì si fa in
fretta ad arrivarci con il dito (complice anche l'assenza del bracciolo)....
O:-)

> Se metti qualcosa nello scomparto di lato
> al freno a mano, a me capita che tolga il controllo di trazione... :-)

Se capita di solito è il portafogli. Ma il mio è troppo leggero per
riuscire a premere il tasto :-)

> Me ne accorgo perché mi si stampa un sorrisino ebete in faccia... :-D

Come a me stasera nella partenza "iuleeeEEEEENZA !"-style da uno stop
O:-) :-)

> Anche nella mia la porta usb è lì. L'avrei preferita più in alto, magari
> a sinistra del volante, ma entriamo nei gusti personali, direi. Tant'è
> vero che non la uso...

Neanche io: con le "frocerie elettroniche" poco sopra mi basta salire in
macchina con BT+connessione dati+hotspot attivi sul cellulare, se non
imposto una destinazione sul navigatore lo schermo centrale non lo
sfioro proprio :-)

> La mia sensazione, leggendo HSF è che sia molto più a punto nella
> limitazione dei consumi. Non so che cosa hanno modificato d'altro, ma ho
> visto entrare dei newby e postare da subito consumi a cui i senatori del
> forum sono arrivati solo dopo migliaia di km, corsi di guida ibrida, uso
> di HA, ecc. ecc. ripeto: solo una mia sensazione.

Boh: vedremo quando si slegherà, Venerdì sera vedrò il consumo me***** sui
5 giorni di casa->lavoro->casa :-)

> PRESENTE! :-)

Male: in ginocchio sui ceci dietro la lavagna, marsch ! :-P
:-)

> O sei un distrattone o la nostra segnaletica... beh, stendiamo un
> pietoso velo di silenzio, va!

Ecco: stendiamo, stendiamo....

> Non ci sono garanzie che eviti la collisione, in effetti. Quindi il test
> potrebbe costarti molto caro. Vedi tu. Io non mi fiderei, ma sono un
> vecchiaccio cinico.

Siamo in due....

> Ah. Contento di non averli!

Fosse stato un optional non lo avrei aggiunto...
...ad ordinare la macchina "normalmente" (la nostra, quando abbiamo
firmato il contratto, era nelle fasi finali di assemblaggio).
In relatà non avrei messo neanche i cerchi in lega (che la nostra ha)...

> Beh, se sei un purista della guida non stacchi mai le mani dal volante e
> quello è il sistema più comodo.

Non con una leva corta e messa lontano dalle razze
(http://www.motorcityonline.it/wp-content/uploads/2017/05/*****ota-Yaris-2017-interior-tme-010-a-full_tcm-20-928092-1024x576.jpg

<--- è quella che spunta sotto la razza destra)

> Studia di più... :-)

Eh, il capitolo "studia" potrebbe evolversi in un modo "un filino"
particolare, ma finiremmo molto molto OT....

> Io ho capito che è meglio arrivare il più
> rapidamente possibile alla velocità desiderata, cercando poi (una volta
> raggiunta la velocità di crociera) il punto in cui la lancetta
> dell'ergometro è nel punto più basso possibile in quella condizione e
> velocità. Possibilmente nella zona eco

Che è il modo in cui funziona il cruise: son troppo contento di averlo
messo, ci faccio un sacco di strada anche in città con il cruise attivato...
...infatti mi piacerebbe il cruise attivo: lo imposto a casa e lo
disattivo una volta arrivato a destinazione :-)

> Presto per rilevare i consumi. Aspetta almeno un 3-4.000 km. Poi facci
> sapere se è come prima oppure confermi il mio dubbio.

Provvederò :-)

> Mi sono perso... ;-)

Pure io, in effetti... O:-)
:-D

> la funzione Coyote
> (myCoyote)

Ecco: una volta ho provato ad avviarlo, ma che è 'sto Coyote ?!?

> Ci vorrà un po' prima che la macchina lo carichi. O magari non hai messo
> gli stessi parametri di login o dettagli così.

In realtà ho poi capito dove li mette: quando scegli la destinazione ti
da, sotto i PDI "Casa" e "Lavoro", i percorsi scaricati

> Ah. Dal portale scarichi anche il manuale completo. La versione
> elettronica ha qualcosa di più (ed è meglio aggiornata) di quella cartacea.

Bene, allora poi provvederò a scaricarlo...

> E' la cosa che tanti pos*****ri di MY precedenti ti invidiano. Me
> compreso...

Ed è una delle cose che mi aveva più colpito quando ci ero salito in
salone: mi piacciono troppo 'ste cose, è uno dei punti su cui la
triceratopa mostra il peso dei suoi anni :-(

> Bella macchinozza, complimenti!

Grazie :-)
Miklo 4 Ott 2017 10:21
On 10/3/2017 10:38 PM, Fafifugno wrote:

>> Quando (tre?) anni fa valutammo la Yaris ibrida come possibile new
>> entry in famiglia, l'allestimento "base" costava parecchio e non aveva
>> nemmeno il bluetooth. Alla fine abbiamo comprato la Fiesta a GPL :-P

> Lo so, mi ricordo: peccato, son convinto vi sarebbe piaciuta :-)

Come ricorderai io ne ero abbastanza convinto, ma fatti due conti sul
"prezzaccio" della Fiesta (a memoria tra i 3k e i 4k euro in meno) e sui
costi km per il tipo di utilizzo (all'epoca c'era molto extraurbano,
oggi lo scenario è un po' diverso)... Alla fine in casa ha vinto la
linea risparmiosa :-$

--
Miklo
"Non basta vedere qualche filmato su internet per diventare esperto di
qualcosa."<cit.>
Cordy 4 Ott 2017 10:49
Il 03/10/2017 23:08, Fafifugno ha scritto:
> On 03/10/2017 15:32, Cordy wrote:
> Come a me stasera nella partenza "iuleeeEEEEENZA !"-style da uno stop
> O:-) :-)

Infatti. Quando leggo che l'HSD non va manco a spingerla, mi viene un
momento di violenza. Poi, mi passa. Ma significa confondere
accelerazione con scossoni...

>> la funzione Coyote (myCoyote)
>
> Ecco: una volta ho provato ad avviarlo, ma che è 'sto Coyote ?!?

Non hai visto Jean Alesi? Ahi, ahi, ahi... :-)

https://www.mycoyote.net/
Dr. Pianale 4 Ott 2017 15:14
Ciao "Fafifugno"

Letto, grazie...

Della macchina hai scritto

Dell'inutilità delle frocerie nel (nostro) mondo reale hai scritto
(Immaginati come può funzionare bene una Guida Autonoma....) e questo ti
rende onore.

Però volevo un approfondimento sul fatto che la Yaris ha avuto TRE restyling
in vita piuttosto che lanciare il nuovo modello.

Era dai tempi della ******* che non vedevo il "triplo" restyling e le Case si
sono "plafonate" un solo refresh di mezza vita, ma ora pare tornato di moda
(anche la Serie 1...).

Ma se BMW partiva con l'handicap di aver lanciato un modello "orribile" e
quindi la "prima forma" non conta, come mai *****ota che non ha mai avuto
critiche estetiche alla Yaris? Non sono così addentro alle cose di *****ota
per capire questa scelta "particolare" e, a suo modo, pure costosa piuttosto
che tirare avanti ancora un po' con le modifiche precedenti che mi parevano
ottime.
Fafifugno 4 Ott 2017 15:32
Non ne ho idea, in effetti: secondo me sarebbe stato meglio prolungare la vita
della prima e fare un solo restyling con l'estetica del primo restyling e gli
interni della nostra.
Ma forse hanno fatto così perché l'utente me***** se non la vede aggiornata
ogni anno la etichetta come auto vecchia
Cordy 4 Ott 2017 16:06
Il 04/10/2017 15:14, Dr. Pi*****e ha scritto:
> Ciao "Fafifugno"
>
> Letto, grazie...
>
> Della macchina hai scritto
>
> Dell'inutilità delle frocerie nel (nostro) mondo reale hai scritto
> (Immaginati come può funzionare bene una Guida Autonoma....) e questo ti
> rende onore.
>
> Però volevo un approfondimento sul fatto che la Yaris ha avuto TRE
> restyling in vita piuttosto che lanciare il nuovo modello.
>
> Era dai tempi della ******* che non vedevo il "triplo" restyling e le
> Case si sono "plafonate" un solo refresh di mezza vita, ma ora pare
> tornato di moda (anche la Serie 1...).
>
> Ma se BMW partiva con l'handicap di aver lanciato un modello "orribile"
> e quindi la "prima forma" non conta, come mai *****ota che non ha mai
> avuto critiche estetiche alla Yaris? Non sono così addentro alle cose di
> *****ota per capire questa scelta "particolare" e, a suo modo, pure
> costosa piuttosto che tirare avanti ancora un po' con le modifiche
> precedenti che mi parevano ottime.

Credo che abbia a che fare con la nomea di affidabilità del marchio.
Introducono solo cose testate per benino (coff, coff... airbag a
parte... :-) ). Quindi, cambiano il modello per gradi. Anzi: per
gradini... :-)
Dr. Pianale 4 Ott 2017 16:24
Ciao "Cordy"

>Credo che abbia a che fare con la nomea di affidabilità del marchio.
>Introducono solo cose testate per benino (coff, coff... airbag a parte...
>:-) ). Quindi, cambiano il modello per gradi. Anzi: per gradini... :-)

Non ricordo nessuna delle *****ota recenti o modelli attualmente in produzione
che abbia avuto "tre step" vitali.

Nello specifico ne Yaris I, ne Yaris II
Leandro Gelasi 4 Ott 2017 17:54
Il giorno mercoledì 4 ottobre 2017 16:24:07 UTC+2, Dr. Pi*****e ha scritto:
> Ciao "Cordy"
>
>>Credo che abbia a che fare con la nomea di affidabilità del marchio.
>>Introducono solo cose testate per benino (coff, coff... airbag a parte...
>>:-) ). Quindi, cambiano il modello per gradi. Anzi: per gradini... :-)
>
> Non ricordo nessuna delle *****ota recenti o modelli attualmente in produzione

> che abbia avuto "tre step" vitali.
>
> Nello specifico ne Yaris I, ne Yaris II

Auris? E' vero che la prima serie è/era auto completamente diversa dalla
seconda, ma poi hanno fatto almeno un restilyng (se non due 2013/2015/2017).

LG
Cordy 5 Ott 2017 10:58
Il 04/10/2017 16:24, Dr. Pi*****e ha scritto:
> Ciao "Cordy"
>
>> Credo che abbia a che fare con la nomea di affidabilità del marchio.
>> Introducono solo cose testate per benino (coff, coff... airbag a
>> parte... :-) ). Quindi, cambiano il modello per gradi. Anzi: per
>> gradini... :-)
>
> Non ricordo nessuna delle *****ota recenti o modelli attualmente in
> produzione che abbia avuto "tre step" vitali.
>
> Nello specifico ne Yaris I, ne Yaris II

Difficile distinguere fra model year (restyling limitato) e nuova
generazione (profondo restyling): a che cosa ti riferisci?
Dr. Pianale 5 Ott 2017 11:18
Ciao "Cordy"

>Difficile distinguere fra model year (restyling limitato) e nuova
>generazione (profondo restyling): a che cosa ti riferisci?

Il MY non tocca MAI i lamierati, ne la forma delle plastiche esterne
(paraurti) ma solo dettagli di equipaggiamento (nuovo colori, allestimenti,
ecc, ecc)

Il restyling tocca le plastiche (se leggero) e i lamierati (se è pesante)

La Yaris ha cambiato forma al lamierato del portellone
StefanoV 5 Ott 2017 11:21
On 04.10.2017 15:14:30 +02:00, Dr. Pi*****e wrote:
> Però volevo un approfondimento sul fatto che la Yaris ha avuto TRE
> restyling in vita piuttosto che lanciare il nuovo modello.

Evidentemente si sono fatti due conti in tasca e hanno capito che
modificare le linee di produzione con una frequenza del genere non è
sostenibile.
D'altronde, va bene il miglioramento continuo, ma non capisco che senso
abbia lanciare un nuovo modello se non apporti migliorie significative.
Probabilmente, viste le vacche magre del settore, saranno sempre di più le
case che cercheranno di tenere in vita più a lungo possibile i modelli
puntando su restyling epidermici più frequenti.
Dr. Pianale 5 Ott 2017 11:35
Ciao "StefanoV"

>Probabilmente, viste le vacche magre del settore, saranno sempre di più le
>case che cercheranno di tenere in vita più a lungo possibile i modelli
>puntando su restyling epidermici più frequenti.

Hai detto Nuova Corsa e Nuova Fiesta?
StefanoV 5 Ott 2017 11:39
On 05.10.2017 11:35:15 +02:00, Dr. Pi*****e wrote:
> Hai detto Nuova Corsa e Nuova Fiesta?

Esatto.
Guardacaso tutte e 3 segm.B, dove i margini sono più compressi.
Possiamo aggiungerci anche la Punto, in un certo senso
Leandro Gelasi 5 Ott 2017 12:09
Il giorno giovedì 5 ottobre 2017 11:21:10 UTC+2, StefanoV ha scritto:
> On 04.10.2017 15:14:30 +02:00, Dr. Pi*****e wrote:
>> Però volevo un approfondimento sul fatto che la Yaris ha avuto TRE
>> restyling in vita piuttosto che lanciare il nuovo modello.
>
> Evidentemente si sono fatti due conti in tasca e hanno capito che
> modificare le linee di produzione con una frequenza del genere non è
> sostenibile.
> D'altronde, va bene il miglioramento continuo,

ma se continuo a venderne tantissime, perché dovrei rischiare lanciando un
modello completamente diverso?
Miglioramento continuo è precisamente quello che stanno facendo, affinando
estetica, interni ed infotainment (qui dovrebbero fare di più). Il "core" è
sempre quello (in realtà è cambiato abbastanza fra la prima serie ibrida e la
seconda), ma d'altronde l'utenza Yaris Hybrid è più che soddisfatta di
consumi/prestazioni/facilità d'uso.
Perché abbia senso fare un modello completamente nuovo dovrebbero introdurre
una nuova piattaforma ibrida, vedi Prius IV, che si auto-giustifichi con consumi
molto più bassi degli attuali. E la vedo parecchio dura.
Probabilmente converrebbe loro puntare ad affiancare alla Yaris una Aygo ibrida
con motore 1.0/1.2, ma temo le venderebbero solo a Roma.

LG

Links
Giochi online
Dizionario sinonimi
Leggi e codici
Ricette
Testi
Webmatica
Hosting gratis
   
 

Gli italiani e le automobili | Tutti i gruppi | it.discussioni.auto | Notizie e discussioni auto | Auto Mobile | Servizio di consultazione news.